sabato 6 settembre 2008

Furoshiki


cos'e' il furoshiki? per me, una delle invenzioni piu' belle! se siete femminucce, magari anche voi da piccole facevate come me; usavate i fazzoletti per vestire le bambole...naturalmente questo presuppone che abbiate "una certa eta'"...perche' i ragazzini d'oggi nemmeno sanno che i fazzoletti posson esser di un materiale diverso dalla carta!
insomma: anche voi alla fine di un pomeriggio passato a giocare con le amichette vi ritrovavate con 20-30 fazzoletti di stoffa non piu' stirati (grande gioia della mamma...)?
allora il furoshiki fa per voi! certo, non e' come giocare con le bambole, pero' vi consente una certa fantasia...
Leggi tutto

furoshiki, ovvero l'origami con la stoffa.
no, non si tratta di origami, ma gli ingegnosi giapponesi da secoli usano questo telo (disponibile in diversi formati, tessuti, fantasie) per "incartare" e trasportare oggetti.
il furoshiki nasce come telo per contenere gli accessori da bagno ("furo" e' il bagno, mentre "shiki" sta proprio ad indicare un telo). Adesso non so quanto siano usati i bagni pubblici, ma in passato di andava a fare il bagno portando con se il necessario in questo telo.
Al giorno d'ggi il furoshiki viene usato per tutto. viene usato per incartare regali, per mettere via oggetti (il kimono che ho indossato quando abbiamo festeggiato il nostro matrimonio in giappone e' uscito dallo sgabuzzino in una scatola avvolta nel furoshiki) per tenere insieme l'o-bento (la scatola del pranzo), per portare oggetti di varia foggia in giro.
Nel 2006 l’allora ministra giapponese per l'ambiente Yuriko Koike ha presentato un progetto per la reintroduzione del furoshiki come alternativa alla borsetta di plastica...l’ha chiamato mottainai-furoshiki! Tessuto con fibre ricavate dalle bottiglie di plastica...chissa' se nel nostro ormai prossimo viaggetto in Giappone vedro' piu' furoshiki o piu' plasto-mostri...vi sapro' dire.
Intanto, ve lo sarete gia' immaginato...la furoshiki-mania mi ha contagiato! Curiosate anche nella parte inglese di questo post, perche’ le foto sono diverse ;-)
Il pacchetto rosso che vedete in foto e' il regalo di matrimonio per M&F... tutto riutilizzabile. il telo e' uno strofinaccio da cucina (qui in Olanda sono quadrati, e questo misura 60x60). contiene una teglia che va dal freezer al forno, alcuni ingredienti per preparare il tiramisu', due strofinacci abbinati a quello esterno, e una ricetta per usare la teglia...il tiramisu’ preferito del MGP e della MSGP. per il pacchetto ho usato la tecnica otsukai tsutsumi (il pacchetto da shopping, a detta del MGP)
ho anche preparato furoshiki "dutch style" per incartare i regali che porteremo in giappone...carini, vero?! mi piace imaginare lo zio Takeo-san con l'o-bento ben impacchettata in questo coso...
e per finire, avevo una pezza nella cesta dei lavoretti che aspettava il suo momento da quasi un anno...volevo farne un furoshiki da convertire in borsetta...ma mi lamentavo di non avere tempo...
invece, per completare questo post...ECCOLOOO! (guardate nella parte in inglese)
la missionaria culinaria va in Giappone con il suo personale furoshiki: giapponesine, schiattate pure dall'invidia!!!

What's a furoshiki? for me, one of the best inventions ever!
if you are a girl maybe you used, like me, to play with dolls and you used hankerchieves to make exotic clothes for your dolls...of course you must be...ehm...not so young anymore...'cause kids nowadays don't even know that hankerchieves can be made out of cloth and not only out of paper!
anyway, if you belong to that group of "ex-little girls" who, at the end of an afternoon of playing, had 20-30 hankerchieves laying on the floor, all scrunched up, then furoshiki is really for you! you won't end up playing with dolls, but you'll certainly enjoy your fair bit of knotting and wrapping.
Read more

furoshiki...origami using cloth.
well, yes and no...it's not really about origami, but indeed for centuries Japanese have used this cloth (available in different materials, sizes and patterns) to wrap and transport all sorts of goodies.
furoshiki came about as a cloth in which to transport what you needed to the bath-house (furo-bath, shiki=cloth). I don't know about public bath-houses of today, but in the past you needed your furoshiki!
Nowadays it's used to wrap presents, to put away stuff (the kimono I wore when we celebrated our wedding in Japan belonged to my mother in law and came out of the storage room in a box wrapped in a furoshiki), to wrap and hold together your lunchbox, to transport all sorts of things.
In 2006 the minister for environmental policies, Ms Yuriko Koike, started a campain to promote the use of furoshiki instead of plastic bags...they produced furoshiki with fibers obtained from PET bottles, and they called the initiative “mottainai-furishiki”...I woder about the ratio furoshiki/plasto-monsters when I'll visit Japan soon! I’ll carefully look around and let you all know...
Anyway..you probably already guessed: the furoshiki mania claimed another victim...me. Snoop around the Italian version of this post too, because you’ll see different pictures.
The red parcel is the wedding present for M&F...all reusable! The "wrapping implement" it's a kitchen towel (yep, for all of you who know what I am talking about, it's from HEMA...it measures 60x60) and contains an oven dish (can be placed in the freezer too) and some of the ingredients needed to prepare tiramisu'...I also added two more kitchen cloths (matching the outer one) and a recipe to make good use of the dish: MFSJ and MFJ’s favourite tiramisu'. the wrapping technique used is called otsukai tsutsumi (shopping wrap, according to MFJ).
I also prepared some dutch-style furoshiki, using a very cute delft-blue fabric...these will be used to wrap our presents for relatives in Japan....I think they are adorable...and I'd like to think of my favourite uncle Takeo-san holding his lunch-box in "my" furoshiki.

to finish...I had a large piece of fabric that has been waiting for me for almost a year...I wanted to make a super-furoshiki for myself, but I always complined not to have time...well, I did find the time after writing this post...so HERE IT IS! the Culinary Missionary is ready and properly equipped: dear Japanese ladies, feel free to envy me ;-)

3 commenti:

luca.happyhappy ha detto...

Ciao Manu,
il furoshiki mi sta mettendo una curiosità che non ti dico!
Ho visto qualche video...non mi rimane che provare... Manderò in giro la mia mogliettina con i miei esperimenti, poi ti dirò...
Quando arrivi in Italia dobbiamo organizzare veramente un workshow, magari con tutta ora d'aria.
A presto.
Luca

manu ha detto...

prometto che quando faccio la calata in Polentonia mi porto dietro qualche esemplare autentico ;-)
tu comincia a sperimentare!

manu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.