giovedì 2 dicembre 2010

A New Home for an Old Lady


Remember the old bath tub in the new house? The old lady had plenty of enemies: MFJ, totally unable to make decisions and quite allergic to any DIY activity, the "architect" who kept saying that in his opinion the bathtub was a replica from 1980, extremely badly kept, and myself, unable to stand up to such levels of testosterone...with little time to restore the beauty, with the language barrier still set quite high, I was left to find a way to get rid of it. Meanwhile the old lady went from the bathroom to the bedroom, and from there to the living room downstairs.
and still I had no solution: a bath-to-couch conversion? place a plank of wood on top and make a dining table out of it?
the municipality doesn't pick it up: for them it's used building material (these guys are really smart), and various charities have only small vans...according to everyone, the Old Lady was TRASH.
Read more
I was desperate. I decided to write an e-mail to the mailing group called delft-cycle, where you can exchange "still usable goods"...worse that oculd have happened is an e-mail from the moderator asking to dispose of my trash in a proper way, right?
Lo and behold, within an hour I was exchanging e-mails with Lisette, super-determined in picking up the Old Lady.
So we made an appointment for last saturday (I was still insecure...what if they took a look to the bathtub and turned around never to come back?). ...an old Citroen 2cv pulled up at the front door: this car is known in Holland as "eendje" (the duckie). a Duckie from 1950s...from which emerged two people which oculd be superstars in a cartoon: where did these two come from?!

"you sure you want to get rid of it?"
"yes, we are building the new bathroom"
"let me see the bathroom"...we walk upstair.
"see...there's already a new bathtub fitted in"
"oh, ok...but you are sure?"
"well, the alternative was to convert it into trash by bashing it with a hammer"
"AAAAAAAAAH! God forbid!"

Frits brings his backpack, from which he produces a carpenter's stick measure. HE measures the tub. Goes out to talk it through...with the duckie, I'm sure.
Meanwhile, I inquire:
"Lisette, you are sure you can do this?"
"yeah yeah, we transported much heavier things with that old car"
maybe that old car was much younger back then: but now it's approaching the big 6-0 and...I don't dare to speak up, but I am worried. Lisette looks around and compliments us for the house. She suggests a few tips and ideas about the kitchen and how to bring it back to "the old days". She keeps smiling and saying what a beautiful family we are...I smile back, thinking exactly the same thing about these two, who are confident an old 1950s 2CV is the best carriage for my Old Lady.

OK, the duckie is ready. Lisette and Frits ask if maybe the two strong boys I have upstairs might help (well, ok, written like that it sounds intriguing, but...in reality one strong boy is Roy the plasterer, busy tiling the bathroom, and the other is the Practical Phylosopher, who kindly offered his skills to paint the wardrobe). I go upstairs, and Roy is already asking if he should help...I'd rather keep him safe: if he gets squashed by the Old Lady, who's going to match all the tile lines? No, Roy, really, no need...but you might want to see this one: they are planning to load the bathtub on an old 2CV...two boots are already half way downstairs.
The Practical Phylosopher is also determined not to miss such entartainment...
The old lady reaches the front door.
Two ominous japanese are back from the dump...the Old Lady must be worried they might be back for her and it becomes difficult to load it onto the duckie (maybe also because Frits forgot to pull the hand-brake and duckie starts to move while we hold the bathtub mid-air).
And finally the Old Lady sits on the duckie. we all say goodbye to eachother, I find a bottle of nicely wrapped red wine in my hand and the Old Lady is off, aboard a "vintage" duckie.
I couldn't find a better home for the Old Lady...I'm sure those two will make her happy.



Ricordate la vasca da bagno della casa "nuova"?
Ha sempre avuto tutti contro...il MGP che proprio non sa prendere decisioni ed ha l'allergia al fai-da-te, il cosiddetto "architetto" che rideva dicendo che magari quella vasca era del 1980, semplicemente trattata male e non ne voleva sapere di metterla nel bagno nuovo, e la sottoscritta, incapace di opporsi a cosi' tanto testosterone...con poco tempo a disposizione per un restauro che possa chiamarsi tale, e con la barriera linguistica ancora troppo alta per permettere un serio scambio di opinioni sul modo migliore di salvare lo smalto...mi son ritrovata a cercare un modo di DISFARMI della vecchia signora.
E cosi', la vasca ha traslocato dal bagno (a cui dovevamo togliere il pavimento), alla camera da letto. da li', al piano di sotto, in sala.
e ancora non avevo una soluzione: convertirla in divano? metterci sopra un'asse di legno e farne un tavolo da pranzo?
Il comune non la ritira, dice che e' materiale edile di scarto (questi sono proprio intelligenti), le varie associazioni benefiche non la ritirano (troppo pesante per i loro furgoncini)...insomma, a detta di tutte le autorita', la vasca era IMMONDIZIA.
Leggi tutto
Disperata, ho scritto una mail a "delftcycle", un mailing-group per lo scambio di oggetti "ancora utili"...mal che vada, il moderatore mi scrive per dirmi di gestire il mio "materiale edile di scarto" in altro modo, no? E invece...nel giro di un ora gia' scambiavo e-mail con una simpatica persona DETERMINATISSIMA a venirsi a prendere la vasca.
Abbiamo preso appuntamento (io ancora tentennavo: vuoi vedere che questi vedono la vasca e fanno dietrofront?) e...si son presentati con la loro Citroen 2cv...nota in Olandese con il nomignolo "eendje" (paperella). Una "paperella" del 1950...da cui sono usciti due figuri degni di un cartone animato: fantastici! Ma da dove sono spuntati due cosi?!

"ma sei sicura te ne vuoi liberare?"
"si, stiamo gia' piastrellando il bagno nuovo"
"fammi vedere il bagno..." e accompagno Lisette al piano di sopra..."vedi? c'e' gia' la vasca nuova"
"ah, ok...ma sei sicura?"
"guardate che l'alternativa era romperla a martellate per farla andare in discarica"
"AAAH! Dio ci scampi!"

Frits porta lo zainetto, ne esce un metro da carpentiere. Misura la vasca. Va a confabulare nella paperella.

"lisette, ma sei sicura che ci sta?"
"si si...la paperella ha portato pesi ben superiori"
ma magari era piu' giovane...adesso viaggia sui 60 anni e bisogna stare attenti alla schiena, no? mi dico tra me e me. Intanto Lisette si guarda intorno, mi fa i complimenti per la casa. mi suggerisce alcune idee per la cucina che per ora teniamo com'e'. Continua a sorridermi e mi dice che siamo una bella famiglia...io sorrido di ricambio pensando la stessa cosa di questi due che hanno pensato che una paperella del 1950 potesse essere il mezzo di trasporto ideale per una vecchia signora di ghisa.

ok, la paperella sembra pronta.
chiedono se i due baldi giovini che ho al piano di sopra (detta cosi'...facciamo una digressione: un baldo giovine e' il piastrellista, l'altro e' il PraticoFilosofo che gentilmente si era offerto di pitturarmi l'armadio) possono aiutare. Salgo le scale...Roy il piastrellista premuroso chiede se deve aiutare...un rapido calcolo: se questo si fa male chi mi piastrella il bagno? No, guarda Roy, non serve...pero' questa la devi vedere: la vasca la vogliono mettere su una paperella. risata incredula...e due scarponi scendono le scale convinti.
il PraticoFilosofo non vuole lasciarsi scappare una occasione cosi'.
la vecchia signora viene portata fuori. e' davanti alla porta.
si avvicinano due loschi nipponici, di ritorno dalla discarica...secondo me la vecchia signora teme che i due la vogliano buttar via, comincia a dimenarsi e diventa difficile tenerla. la paperella scalpita (Frits non aveva messo il freno a mano e la paperella viaggia mentre noi la rincorriamo con la vasca a mezz'aria).
E poi in un attimo la vasca e' sulla macchina, ci si saluta, mi ritrovo in mano una bottiglia di vino come "grazie" e la vecchia signora se ne va, a bordo di una paperella "vintage".
Ridiamo tutti: che avventura!
Non potevo fare un baratto migliore: una vasca da bagno vane ben l'incontro con due persone cosi'', no? E la Vecchia Signora e' sicuramente felice: chi non lo sarebbe, con due padroni cosi'?


-

8 commenti:

Neli ha detto...

Che tipi sti due! :-) Sono contenta che tu non abbia dovuto buttare via una vasca così carina! Baci

manu ha detto...

si si, e´ stato un bel baratto!

Francesco ha detto...

a me un po' piaceva però...

:(

sharm ha detto...

manu they are gorgeous all three of them - frits, lisette and the 2cv - now the old lady completes the happy family!

manu ha detto...

Anche a me piaceva, e parecchio! ...purtroppo non ho trovato l'architetto giusto che mi aiutasse a realizzare questo bagno shabby-chic che avevo in mente...

yanello ha detto...

Che storia bellissima!!
Qui ci sono molti negozi che comprano usato, anche cose assurde, per rivenderlo a prezzi bassi. E` un sistema comodissimo per evitare di eliminare cose che potrebbero essere utili a qualcun altro, ma c'e` un ma!
Cosi' non si potrebbero mai conoscere due tizi cosi' fantastici!!!

manu ha detto...

@Sharm: that's precisely what I thought!

@Yanello: anche qui ci sono i negozi per il riciclo...ma anche qui c'e' lo stesso MA: due cosi' meritano di essere conosciuti DI PERSONA, e non intravisti per caso tra gli scaffali polverosi di un Kringloop!

fra ha detto...

io ci scriverei una storia per bambini: la vasca da bagno nella paperella. un bacio manu!