lunedì 1 dicembre 2008

Polenta


Questo post vi suonera' sicuramente strano: gli italiani sanno cos'e' la polenta...e penso che invece di chiamarla "Padania" il nostro Bossi farebbe meglio a ribattezzare la sua terra promessa "Polentonia".
Pare pero' che i non-italiani (avevo scritto stranieri, ma suona cosi' male detto da una italiana che vive in Olanda!) non la conoscano molto.
Leggi tutto

Mi ricordo un certo "polenta party" con i colleghi: era piaciuta tantissimo...mentre io che potrei stare ai fornelli giornate intere, quasi mi vergognavo a portare "solo" polenta...invece adesso mi ritrovo a portare alle feste niente popo' di meno che...polenta e funghi. fa tutto il "polentamatic" (proprio quello della foto qui sopra!!), ed anche per i funghi trifolati non ci vuole molto perche', per legge, vanno lasciati cuocere lenti e da soli...almeno secondo la ricettina mia.
beh, insomma...indipendentemente dal tempo passato davanti ai fornelli, l'importante e' raccogliere gli "mhmm-aah" al momento della cena!
Non vi offendo: non vi metto la ricetta della polenta...
certo che con almeno tre tipi di polenta identificati (bianca, gialla e "nera", mescolata a farina di grano saraceno)...non mi pare che la Polentonia sia proprio terra unita...magari El Senatur fara' approvare in un secondo tempo la divisione della Polentonia in tre stati federali, in base a quel che gira nel paiolo.
Da brava polentona veronese trapiantata, son venuta grande con la polenta gialla...possibilmente "fioretto" (macinata fine, perche' quella bramata ha un certo retrogusto amaro...) e cotta morbida (non liquida, non da cannuccia, ma morbida!). Invece i montanari crucchi che vivono arroccati sulle Alpi Orobie mangiano la polenta "nera", mescolata al grano saraceno...ed ho sentito dire che deve essere cotta e "dura", tanto che la fetta sta in piedi da sola sul coltello che la taglia...la polenta per la taragna si puo' tagliare addirittura con il filo, cosa che funziona solo fino ad un certo punto con la polentina che conosco io...
e poi veniamo alla polenta bianca: ricavata dalla varieta' di mais "biancoperla", a cariosside bianca...piu' delicata e pregiata.
ecco...a me la polenta manca proprio! qui si trova, pero' quella bianca (che mi servirebbe proprio per certi esperimenti della Missionaria Culinaria) no...e nemmeno quella taragna che mi tocca trafugare in valigia.
Ammetto che mi sono innamorata ancora di piu' (se possibile) del MGP quando ha appesso che la polenta gli piaceva proprio tanto...ed adesso la Mia Semi Giapponese Preferita diventa TUTTA ITALIANA quando c'e' la polenta sul tavolo...degna figlia di sua madre, mangiava polenta a 4 palmenti gia' prima di compiere un anno!!!!


This post will sound so strange for the italian readers...they all know what polenta is, although I don't know if they would all agree with me if I say that the Northern league would be better off calling its promised land "polentonia" (polenta land) rather than Padania.
Read more

But it seems that not many people outside italy know about this simple staple food! they all know pizza and pasta...but polenta is a recent discovery.
I remember very well a certain party at Kloksteeg...a sort of "polenta party". Dear me, it's the easiest thing to make! I was almost ashamed of bringing such simple stuff. but they all loved it.
It turned out that I, the one who could cook for days on end, was often requested to bring polenta and mushrooms to our parties! so easy: the polentamatic does all the stirring, and the mushrooms must be let to cook slowly, don't even touch them...at least according to my method. anyway, regardless of the time spent in hte kitchen, the important thing is that people liked it, and "mhmmm-aah" was all you could hear during dinner.
Polenta comes in three varieties: yellow, white and mixed with buckwheat. You see...polentonia is not a very united land, not even where polenta is concerned!! I bet el senatur will soon divide his polentonia in three federal states, based on the colour of what is cooking in the "paiolo".
Although I didn't grow up where my parents were born, I did grow up eating A LOT of polenta...the yellow one in my case...possibly made from "fioretto" flour (finely milled, different from the "bramata" which is coarser and has a bitter aftertaste). We also like it cooked soft (no, not liquid, as if you wanted to eat it with a straw...but soft yes). On the other hand those mountain people who live pearched on the Orobian Alps eat their polenta mixed with buckwheat flour and cooked to a hard blob...it can stand on the wooden knife used to cut it...in fact, you can cut it using a string!
finally, the white polenta: it comes from a special variety of corn cultivated in the nothern region Veneto and known as “biancoperla” (pearlywhite), delicate and precious...
well, what can I say? I miss polenta! I can find it here, but now I'd like to get started on some experiments and the Culinary Missionary cannot do without the white cornflour! Even the buckwheat one is not easy to find: I generally smuggle it in my suitcase!
I admit I fell even more in love with MFJ when he first admitted that he liked polenta, and now My Favourite Semi Japanese becomes FULL ITALIAN everytime she sees polenta on the table: daughter of her proud mother, she was already eating polenta well before her first birthday!!!

-

4 commenti:

Neli ha detto...

Hm... sai che per me la torta gialla è uno dei piatti preferiti... quindi...
Però mi piace anche quella bianca, soprattutto a fette usata per fare una specie di lasagna con salsiccie e salsa... al forno ovviamente.
Comunque, per strano che possa sembrare, ho trovato la polenta bianca nel Toko appena uscita dalla stazione di Utrecht (quello sulla sx andando verso il centro) e anche al Beverwijkse bazar se non ricordo male, quindi se la trovo la prossima volta che ci vado te la porto!

CHIARA ha detto...

ciao Manu,
W LA SANTA POLENTA!!
- polenta e uovo al tegamino
- polenta e gorgonzola
- polenta calda e latte freddo
- polenta fredda e latte caldo
CON L'UOVO AL BURRO è BUONISSIMA E FACILISSIMA, NOI LA FACCIAMO SPESSO E POI è DAVVERO UNA RICETTA RAPIDA: SI PREPARA LA POLENTA, MORBIDA, NERA O GIALLA, E IN UNA PADELLA SI CUCOE L'UOVO AL BURRO, POI SI VERSA NEL PIATTO SOPRA LA POLENTA CON TUTTO IL BURRO FUSO, CHE FAME!! CIAO CIAO CHIARA

manu ha detto...

Neli...beh, se ti avanza posto in borsa...non dico mai no alla polenta!

chiara: polenta con l'uovo mi mancava nel ricettario...sta sicura che appena lo dico al MGP, vuole subito provarla!!!

manu ha detto...

so...for those interested in knowing what Neli and Chiara said, here's a summary: Neli LOVES her "yellow cake" and can find white polenta here in the Netherlands...I officially name her my polenta-pusher ;-)
Chiara suggested to try:
-polenta with fried eggs
-polenta and gorgonzola cheese (it's a classic...yum!)
-warm polenta and cold milk
-cold polenta and warm milk
Now, the moment MFJ reads this, he'll want to try polenta with eggs...we already know the one with gorgonzola...
cold polenta and warm milk sounds vaguely old-times breakfast to me...and cold milk with warm polenta...I'll have to investigate!